Gravità dell’handicap e sindrome di Down

Con l’entrata in vigore dell’ art. 94 L 289/2002 per le persone con sindrome di Down il riconoscimento della gravità dell’handicap e divenuto più semplice.

L’articolo stabilisce infatti che ” … le persone con sindrome di Down, su richiesta corredata da presentazione del cariotipo, sono dichiarate, dalle competenti commissioni insediate presso le aziende sanitarie locali o dal proprio medico di base, in situazione di gravità ai sensi dell’articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, ed esentate da ulteriori successive visite e controlli.”

Per le persone con sindrome di Down gli effetti di questa norma, che specifichiamo non produce effetti sull’accertamento dell’invalidità civile,  sono:

  1. per veder riconosciuta la gravità dell’handicap è sufficiente presentare il cariotipo (esame che non può essere autocertificato e che prevede un semplice prelievo del sangue)
  2. la gravità dell’handicap, oltre che dalle Commissioni Mediche ASL, può essere riconosciuta direttamente dal medico/pediatra di base con apposito certificato e avrà lo stesso valore di quello rilasciato dalla ASL.
  3. una volta riconosciuta la gravità la persona con sindrome di Down è esentata da ulteriori visite di controllo per questo riconoscimento.

Di seguito riportiamo un fac simile che potrete consegnare al vostro medico/pediatra di base.

Visto il referto dell’esame del cariotipo rilasciato il [riportare la data dell’esame] da [riportare il riferimento dell’istituto o centro che ha rilasciato effettuato l’esame] relativo al signor [cognome e nome] che risulta persona con sindrome di Down (Trisomia 21)

Ai sensi dell’articolo 94, comma 3 della Legge 27 dicembre 2002, n. 289

si dichiara che

Il signor [cognome e nome] nato a [data di nascita] residente in [via, città], mio assistito, n. di tessera sanitaria [riportare in numero di tessera sanitaria] è persona handicappata in situazione di gravità ai sensi dell’articolo 3 comma 3 della Legge 5 febbraio 1992, n. 104

Si rilascia la presente dichiarazione su richiesta dell’interessato per gli usi consentiti dalla legge.
[Data, firma e dati identificativi del medico]


Fac-simile tratto dal sito Handylex